"Mais Amor, por favor" By Temakinho

 

Temakinho antepone la salvaguardia del pianeta agli interessi commerciali e sa ascoltare le esigenze della propria clientela, sempre più attenta ad un’alimentazione etica e alle tematiche ambientali.  E lo fa garantendo che la maggior parte di prodotti ittici provengano da allevamenti sostenibili e da itticoltura controllata. Scelta che viene premiata nel 2016, tanto che  Temakinho diviene la prima catena di ristoranti al mondo a ricevere la certificazione “Friend of the Sea”, certificazione tutt'ora presente e in corso di validità.

 “Temakinho è come un figlio. Ci ho messo tutta me stessa nel crearlo e crescerlo, in ogni piccolo dettaglio, in ogni scelta, in ogni colore – afferma Linda Maroli co-founder di Temakinho- mi sento quasi in colpa quando vedo ristoranti che vendono salmone proveniente da allevamenti intensivi, usando la nostra musica, i nostri colori.”.

Nasce così l’idea di realizzare questo film corto “Mais Amor, Por Favor” per rendere tutti consapevoli e partecipi che la qualità di Temakinho non ha mai accettato nessun tipo di compromesso. Il salmone che Temakinho usa per preparare i suoi piatti di sushi è sostenibile e proviene da allevamenti in cui le condizioni ambientali sono quotidianamente controllate e presidiate dall’uomo. Quindi a differenza dei tradizionali allevamenti, quello del gruppo Brødrene Karlsen sull’isola di Senja a Husoy (Norvegia), dotato di strutture moderne e all'avanguardia e grazie alla posizione delle vasche in acque naturalmente pulite e a temperature vantaggiose, è in grado di garantire un controllo ottimale dalle origini, alla crescita e all'alimentazione del salmone in ogni fase del suo ciclo di vita. Lo stabilimento in cui è stato girato il cortometraggio, presidia la filiera dall’inizio alla fine per garantire la sicurezza alimentare, il benessere dell’animale e l'organizzazione ottimale del lavoro.

 

 

Il design di ogni Temakinho è differente poiché si armonizza con le diverse città e quartieri in cui si colloca. L’ispirazione per arredare ogni ristorante arriva dalla cultura e dai colori del Brasile: lo stile è eclettico non segue le tendenze ma ne crea di nuove.

Innovazione e design che trovano la massima espressioni nella creazione di piatti sempre nuovi e sicuramente sostenibili. L’esempio calzante è Zalmon, la risposta plant based di Temakinho

"Questa nuova materia prima è frutto di mesi di ricerca, coraggio e sperimentazione – afferma Linda Marioli co-founder di Temakinho - del nostro Team ricerca e sviluppo prodotto e dalla visione sostenibile del brand. I piatti che saranno realizzati sono la sintesi di quelli che sono i nostri valori aziendali: Ecosostenibilità, Autenticità, Coraggio, Innovazione e Creatività”

Il Zalmon è la risposta plant based al salmone naturale ed ha come obiettivo avvicinare per quanto possibile le persone a un consumo sempre più critico, non per moda, non per necessità, ma per amore della sostenibilità. I piatti con il Zalmon saranno tre: zalmon ceviche roll, zalmon shitake roll e il poke di zalmon nelle sue varianti “completo” e “picante”. Tutti i piatti, saranno presenti da giorno 31 maggio 2021 nella totalità dei ristoranti Temakinho presenti in Italia, per una sperimentazione culinaria dall’animo nikkei, ma dai colori, profumi e gusti brasiliani.

Se sei curioso di provare il sushi Temakinho fatto con salmone sostenibile o con Zalmon prenota il tuo tavolo in una delle nostre sedi. In Italia puoi provare il nostro sushi a Bologna, Brescia, Firenze, Milano, Roma, Torino, Trieste e Verona.

Se non sei in Italia puoi trovarci a Montecarlo, Francia (Lione) e nel Regno Unito.

 

Milano, 18 Giugno 2021